fragole-italiane

La stagione delle fragole: varietà, valori nutrizionali e ricette dolci

L’Italia è il primo paese per produzione di fragole in Europa e le regioni che hanno il primato sono la Basilicata, la Sicilia, l’Emilia Romagna, il Veneto e il Trentino.

La fragola è uno dei più amati frutti primaverili. Le ricche caratteristiche, il suo sapore dolce e zuccherino la rendono uno dei cibi preferiti da grandi e piccini. La pianta delle fragole fa parte della famiglia delle Rosacee e prende il nome di Fragaria vesca, termine che richiama il latino “fragrans”, la spezia usata dai romani per denotare questi prelibati frutti.

L’origine della fragola è molto antica: la troviamo già nella Bibbia, dove viene descritta come un frutto spontaneo, ricco e delizioso, ma anche nel Neolitico possiamo trovarne traccia. Le fragole, storicamente, sembrano provenire dal nostro continente: l’Europa. In molti boschi d’Italia, infatti, è possibile trovare fragoline di bosco in primavera e in estate.

Le fragole si possono coltivare nei vasi da fiori in giardino e sul balcone, perché sono piante facili da curare e le loro varietà si dividono in unifere e rifiorenti. I robusti frutti delle unifere maturano in circa un mese in tarda primavera, mentre quelli delle rifiorenti maturano da maggio all’autunno e sono anche i più utilizzati negli orti domestici perché molto adatti all’invasatura.

Il periodo di raccolta e maturazione delle fragole

fragole-italiane

La famiglia delle Rosacee racchiude almeno 15 tipologie di fragole. Le varietà più comuni e più coltivate derivano principalmente da decenni di ibridi. Per classificarli si considera principalmente la dimensione del frutto. Alcune varietà appartenenti a questo genere crescono spontaneamente nella nostra flora, infatti è possibile trovare facilmente la specie fragola vesca, che è una fragolina di bosco comune in collina e montagna ad un’altitudine di circa 1.300 metri. Tuttavia, le specie più piantate sul mercato sono altre, compresi alcuni ibridi.

Regione per regione, le fragole hanno un diverso periodo di raccolta e maturazione. Per esempio in Sicilia il periodo di raccolta è compreso tra dicembre e giugno. Attualmente la varietà più coltivata è la «Fortuna» (il 70% del totale) la quale è precocissima, caratteristica molto apprezzata dai produttori perché permette di arrivare per primi sui mercati.

In Basilicata, una delle regioni italiane con la maggior concentrazione di ettari volti alla produzione della fragola, la raccolta inizia normalmente nella seconda metà di febbraio o agli inizi di marzo e viene effettuata fino a giugno.

Passando all’Emilia Romagna, la fragolicoltura romagnola fornisce tradizionalmente un flusso produttivo concentrato unicamente nei tre mesi primaverili: da metà aprile a metà maggio in coltura protetta, da metà maggio alla prima decade di giugno in pieno campo.

Per quanto riguarda il Veneto (o meglio, la provincia di Verona) il normale periodo di maturazione va da aprile a giugno. Arrivando, infine, al Trentino Alto-Adige, vediamo che il periodo di raccolta va dalla prima decade di giugno fino alla prima decade di ottobre

Le varietà di fragole più dolci

fragole-candongaEsistono una miriade di varietà di fragole, tra quelle che si possono trovare al supermercato e quelle che si trovano solo nei boschi. Oggi però ci concentriamo su quelle più dolci. La prima è la Candonga, il marchio della varietà Sabrosa sviluppata dal Centro Ricerca Planasa. La fragola Candonga è coltivata solamente in Basilicata e le sue particolarità sono che è rossa sia fuori che dentro, che la polpa è consistente e croccante e che si conserva fino a 7 giorni dalla raccolta.

In seguito abbiamo la Melissa, una varietà di fragole che inizia la produzione intorno a metà dicembre, aumenta la produzione a marzo, per poi proseguire fino alla fine di maggio, con l’ultima fragola all’inizio di giugno. Passiamo poi alla Sabrina, una varietà di fragola coltivata in Calabria. Il colore rosso acceso, la forma conica allungata e il gusto dolce e consistente la rendono una delle più peculiari cultivar di questo gustoso frutto. Ultima ma non ultima abbiamo la Fragola Fortuna, adatta ai climi caldi dei paesi del Mediterraneo, a maturazione precoce e che fornisce frutti di qualità. Il frutto è molto grande, conico e di colore rosso-aranciato brillante.

I valori nutrizionali e le calorie delle fragole

Le fragole e gli altri frutti di bosco appartenenti alla famiglia delle Rosaceae o delle Asteraceae, come i mirtilli, sono considerati le fonti alimentari più abbondanti di composti bioattivi e hanno potenti proprietà antiossidanti. Scopriamo perciò tutte le caratteristiche delle fragole e i benefici per la salute che questi frutti apportano.

VALORI NUTRIZIONALI PER 100g DI FRAGOLE

Acqua

90,95g

Kcal

32

Proteine

0,67g

Grassi

0,3g

Carboidrati

7,68

Fibre

2g

Ferro

0,41 mg

Manganese

0,3mg

Potassio

153mg

Fosforo

24mg

Vitamina C

58,8mg

Indice glicemico

25

Colesterolo

0g

Zuccheri

5,3g

Pertanto, questi frutti sono riconosciuti come importanti aiutanti per la nostra salute, purché vengano consumati con moderazione e come parte di una dieta ricca ed equilibrata. La vitamina C è particolarmente utile per il normale funzionamento del sistema immunitario e del metabolismo. Aiuta anche a proteggere le cellule dagli effetti dello stress ossidativo e aiuta a resistere all’affaticamento causato dall’aumento delle temperature.

Ricette dolci e sfiziose con le fragole

Ecco il momento che i più golosi stavano aspettando, quello delle ricette. Oggi ve ne proponiamo tre, una più sfiziosa dell’altra.

Mini cheesecake alle fragole e basilico

Cheesecake sì ma con il tocco in più degli ingredienti speciali de ‘il Contadino on line’. Quella che vi vogliamo presentare non è solo una cheesecake, ma molto di più, un dolce senza cottura che si gusta in un bicchierino in mono porzione, leggero e gustoso tanto che siete autorizzati a passare al secondo dopo aver assaggiato il primo, il modo migliore insomma, per valorizzare delle ottime fragole. Prepararlo è davvero semplice e veloce, in 15 minuti, avrete stupito i vostri ospiti.

Ingredienti per 4 persone:

Preparazione:

  1. Come prima cosa tritare finemente a coltello il croccante e disporlo sul fondo dei bicchierini.
  2. Tagliate le fragole a fettine nel senso della lunghezza e mettetele da parte.
  3. Ora dovete preparare la crema, tirate fuori la panna dal frigorifero (più è fredda e più di monterà meglio), versatela in una terrina insieme allo yogurt (sempre freddo) e allo zucchero a velo.
  4. Montate tutto per qualche minuto, versate in una sac a pochè.
  5. Aggiungete nei bicchierini le fettine di fragole disponendole a cerchio contro la parete del bicchierino e al centro versateci il composto di yogurt e panna. Finite il vostro dolcetto con le foglioline di basilico in superficie.
  6. Lasciare riposare in frigorifero 20 minuti e poi gustare.

La nostra video ricetta

Crostata di fragole

Grande classico della pasticceria italiana realizzato con una base di pasta frolla, un ripieno di crema pasticcera e tante fragole fresche, la crostata di fragole è il dolce ideale per la primavera. Vi richiederà un’ora per la preparazione, ma il procedimento non è particolarmente difficile.

Ingredienti:

Per la Pasta frolla:

Per la Crema Pasticcera:

Per Completare:

  • 600 – 700 gr di fragole fresche o fragoline
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo oppure

Preparazione:

  1. Per prima cosa va preparata la pasta frolla, perciò mettere la farina in un mixer con il burro e mescolate fino ad ottenere un composto sabbioso. Ora aggiungete lo zucchero a velo, i tuorli e la scorza. Mixate il tutto per pochi istanti. Una volta amalgamato, mettete in frigo il composto per almeno 30 minuti.
  2. Mentre preparate la crema pasticcera: versate il latte, la panna e il baccello di vaniglia in un recipiente, accendete il fuoco e portate a bollore. Da un’altra parte versate i tuorli e aggiungete i semi del baccello di vaniglia che avete precedentemente separato dal baccello. Sbattete il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
  3. Setacciate nella ciotola l’amido di mais e mescolate per incorporarlo. Ora eliminate il baccello di vaniglia dal tegame con il latte e la panna, prendete un mestolo di liquido e aggiungetelo al composto di uova e mescolate con una frusta
  4. Riversate il composto in un tegame e lasciatelo addensare a fuoco basso, senza mai smettere di mescolare. A questo punto lasciate raffreddare la crema prima a temperatura ambiente e poi in frigo.
  5. Ora imburrate e infarinate uno stampo da crostata e stendeteci il panetto di pasta; con una forchetta bucherellate l’impasto sul fondo e riempitelo di crema pasticcera. A questo punto non vi resta che mettere la crostata in forno e farla cuocere a 180 gradi per una ventina di minuti. Una volta tirata fuori dal forno aggiungete fragole a piacimento per decorazione e una spolverata di zucchero a velo.

Fragole e mascarpone

Si tratta di un dolce facile e veloce, che potete preparare quando avete ospiti improvvisi e non sapete cosa inventarvi per stupirli con un buon dessert.

Ingredienti:

Preparazione:

  1. Iniziate lavando le fragole e tagliandole a pezzetti, unitevi lo zucchero e spremetevi il succo di limone. Mescolate e lasciate riposare 10-15 minuti, il tempo necessario a far creare il sughetto.
  2. Preparate la crema: unite al mascarpone lo zucchero a velo e un cucchiaio di latte. Lavoratelo con un cucchiaio fino ad ottenere un composto morbido. Quando servite sistemate sul fondo del piatto/barattolino due cucchiai di fragole con il loro sughetto, copriteli con un paio di cucchiai di crema al mascarpone e completate con un altro cucchiaio di fragole.
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x