Categorie
Ricette

10 Ricette di Panini Gourmet del Contadino Online

Il segreto delle ricette per panini gourmet spettacolari

Non c’è niente di più sfizioso di un panino imbottito. Tondo, rustico, con verdure, al prosciutto o al salame, con o senza il formaggio e pure spennellato di maionese o salsa tonnata, ognuno ha il suo panino preferito che rivela anche qualche tratto della personalità.

Ma qual’è il segreto per un vero panino da sogno? Il pane. Ci sono i panini con tanta mollica che è bene abbinare con ingredienti sugosi che insaporiscano bene entrambe le fette. Se avete a disposizione una pagnotta, valutate bene lo spessore delle fette in modo da non esagerare in altezza e nemmeno facendo strati troppo sottili.
La vostra passione sono i tramezzini imbottiti? Anche la nostra! Per evitare che il pane resti troppo asciutto dovrete prepararlo con un po’ di anticipo: conservato in frigo avvolto in uno straccio umido aiuta ad ottenere la giusta umidità.

I panini del Contadino: 10 ricette di panini gourmet

1. Panino con puntarelle e tacchino

https://youtu.be/zz8EUJqH1YY

Ingredienti per 2 persone

Procedimento:

  1. Per prima cosa pulite e lavate le puntarelle, poi tagliatele a listarelle lunghe circa 5 centimetri, mettetele in una terrina e conditele con olio e sale, mescolate e mettetele da parte.
  2. Preparate la crema di yogurt, mettete in una terrina la scorza di limone, il succo e lo yogurt, oi aggiungete il prezzemolo tritato e mescolate.
  3. Tagliate a fette la scamorza e i pomodori, poi potete assemblare il vostro club sandwich, mettendo la prima fetta di pane, spalmando sopra la crema di yogurt e aggiungendo le fette di petto di tacchino. Ricoprite con pomodori e scamorza. Fate così per tutti e 2 gli strati, il risultato sarà speciale!

2. Panino con pere e taleggio

Ingredienti: Pane, Taleggio e pere.

Procedimento: un panino veloce, semplice e gustoso. Abbrustolite le 2 fette di pane in padella con un filo d’olio, adagia le fettine di fontina su entrambi i lati e poi fettine di pere. Chiudi e fai fondere il formaggio.

3. Panino veggie con melanzane e pomodori

Ingredienti: pane, olio EVO, pepe, melanzane viola, parmigiano, pomodorini datterini (o ciliegini), sale e basilico.

Procedimento:

  1. Abbrustolite le 2 fette di pane in padella con un filo d’olio e pepe.
  2. Grigliate una fetta o 2 (se avete tanta fame) di melanzane viola, aggiungendo sale.
  3. Tagliate a dadini i pomodorini e conditeli con olio, sale e pepe.
  4. Adagiate la fetta di melanzana, aggiungete delle scaglie di parmigiano e infine adagiate i cubetti di pomodorini insieme ad un paio di foglie di basilico.
  5. Adagiate l’altra fetta di pane e fate assorbire il sugo dei pomodorini. Ora potete mordere e godere!

4. Panino con asparagi e uova

Ingredienti: Formai de Mut, uova, asparagi, olio, sale, limone e pane

Procedimento:

  • Bollite gli asparagi in acqua salata per circa 15-20 minuti, dopodiché scolate, condite con olio, sale e limone; mettete da parte;
  • intanto sbattete le uova e strapazzatele in padella con olio evo e sale;
  • Abbrustolite il pane in padella con un filo di olio evo;
  • Una volta abbrustolite, appoggiate le fette di formai de Mut e fate fondere il formaggio, aggiungendo subito le uova strapazzate e asparagi.
  • Chiudete e buon appetito!

5. Panino con cipolle caramellate e caciocavallo

Ingredienti: cipolle rosse o cipolle rosse di Tropea, zucchero, aceto balsamico, caciocavallo, olio, pane.

Procedimento:

  1. Fate appassire le cipolle a fuoco basso in padella e poi caramellatele aggiungendo zucchero e aceto balsamico.
  2. abbrustolite il pane con olio
  3. Adagiate le fette di cipolla sul pane, aggiungete le fette di caciocavallo e poi di nuovo altre cipolle, cosicché il formaggio si fondi. Chiudete e buon appetito!

6. Panino con Crudo e funghi

Ingredienti: pane, Prosciutto Crudo, funghi champignon sottolio piccanti, maionese, olio.

Procedimento:

  1. abbrustolite le 2 fette di pane con olio;
  2. una volta abbrustolite da un lato spalmate la maionese e dall’altro mettete i funghi sottolio.
  3. aggiungete le fette di prosciutto e chiudete. Buon appetito!

7. Panino con Crudo, burrata e cima di rapa

Ingredienti: cima di rapa, prosciutto crudo, burratina, pane, olio, sale.

Procedimento:

  • pulite le cime di rapa e mettetele a bollire in acqua bollente salata per 15 minuti. Dopodiché scolate e condite con olio.
  • Opzionale: potete prendere le cimette e ripassarle in padella con del peperoncino fresco e un po’ d’olio evo. Mettete da parte.
  • Prendete il pane, abbrustolitelo e adagiate il prosciutto crudo;
  • aggiungete la burratina fatta a fettine e le cimette di rapa sopra. Chiudete e perdetevi nel gusto paradisiaco di questo panino!

8. Panino con Salame e Fave

Ingredienti: salame, fave fresche, parmigiano reggiano, olio, sale.

Procedimento:

  1. sbuccia le fave e mettile da parte;
  2. taglia il salame e metti da parte;
  3. se volete, abbrustolite il pane, altrimenti condite le 2 fette con olio e sale.
  4. Dopodiché riempite con salame, fave e scaglie di parmigiano. Chiudete e buon appetito!

9. Panino con verdure miste

Ingredienti: melanzane (a piacere), zucchine, funghi sottolio champignon piccanti, pomodori (quelli che avete), uova, sedano, pane, olio evo e sale.

Procedimento:

  1. Prendete le melanzane, lavatele, tagliatele a fette e grigliatele, infine aggiungete il sale e mettete da parte;
  2. Prendete le zucchine, lavatele, tagliatele a fettine o cubetti e mettetele in padella con olio, sale e mezzo bicchiere d’acqua cosicché non si brucino; una volta cotte, spegnete il fuoco e tenetele da parte;
  3. Prendete pomodori, lavateli, tagliateli a cubetti e conditeli con olio, sale e basilico (opzionale)
  4. Prendete le uova e mettetele in un pentolino d’acqua fredda. Mettete il pentolino sul fuoco e fate arrivare a bollore, poi calcolate 9 minuti di cottura a fuoco moderato per 2 minuti. Dopodiché scolatele, lasciate raffreddare e sbucciate le uova. Tagliatele poi a fettine o a metà, come più vi piace.
  5. Prendete il pane, abbrustolitelo, dopodiché aggiungete tutte le verdure ed infine le uova. Ci stanno bene anche 2 fette di scamorza dolce che potete mettere tra le zucchine e le melanzane calde, cosicché si fonda il formaggio. Altrimenti abbondate di maionese!

10. Panino con hamburger di Manzo e melanzane

Ingredienti: Hamburger di Manzo, panino, marmellata di pomodori, melanzane nere, scamorza affumicata, uova, sale qb.

Procedimento:

  1. Grigliate l’hamburger in padella o sulla piastra finché è cotto.
  2. Intanto prendete una melanzana, lavatela, tagliate le fette che vi serviranno (in base a quanti siete) non troppo spesse. Sbattete l’albume e spennellate le fette di melanzane con l’albume. Friggete le melanzane in olio bollente e scolatele su carte assorbente e conditele con del sale.
  3. Scaldate le 2 fette di pane in padella con olio, in modo tale che diventi bello croccante
  4. Spalmate la marmellata di pomodori, adagiate le fette di scamorza affumicata, poi l’hamburger (che farà fondere la scamorza) ed infine la melanzana fritta. Volendo la melanzana puoi anche metterla tra la marmellata di pomodori e la scamorza.

Leggi anche

I prodotti di stagione di Marzo: quali sono?

Cosa sono gli agretti: proprietà, come pulirli e cucinarli

Cime di rapa: come pulirle, cucinarle e conservarle

Categorie
Ricette

Churros alle Mele senza burro del Contadino Online

Churros alle Mele senza burro del Contadino Online:

una ricetta facile, veloce per una merenda spaziale e colorata!

Ingredienti

Procedimento

  • Prendiamo una terrina e mettiamo uova, miele, farina di farro e acqua. Mescoliamo bene fino ad amalgamare il tutto: attenzione non ci devono essere grumi! Mettiamo da parte
  • Prendiamo le mele e tagliatele a spicchi, leviamo i semi e facciamole a cubetti molto piccoli. Aggiungiamo i cubetti di mele al preparato fatto prima e mescoliamo.
  • Prendiamo una pentola abbastanza profonda e versiamo l’olio di semi e facciamolo andare a fuoco alto, così che l’olio si scaldi per bene.
  • Mentre aspettiamo che l’olio si scaldi, travasiamo il nostro preparato nella sac à poche.
  • Una volta che l’olio è caldo, partiamo: schiacciando con cautela la sac à poche formiamo questi bastoncini che andranno direttamente nell’olio. Li facciamo friggere per bene, fino a quando diventano belli dorati.
  • Scoliamo e mettiamo da parte su un piatto con un po’ di carta assorbente da cucina.
  • Infine prendiamo un piatto, ci mettiamo lo zucchero e rotoliamo i nostri churros alle mele dentro allo zucchero. La tua merenda è pronta per essere servita e gustata!

Leggi anche:

Categorie
Ricette

Pere al forno con zola e mandorle: la ricetta del Contadino

Ricetta Pere al forno con zola e mandorle

una ricetta che noi dello staff amiamo particolarmente: d’altronde si sa che le pere sono un ingrediente che si sposa benissimo con il formaggi, ma pere e zola sono la fine del mondo.

Ingredienti per 4 persone:

Procedimento per la ricetta pere e zola:

1. Per prima cosa preparate la riduzione al vino rosso: mescolate la maizena all’acqua.

2. In un pentolino versate il vino rosso e sciogliete dentro lo zucchero.

3. Mettete sul fuoco e aggiungete il composto alla maizena. Lasciate cuocere fino a che la riduzione non si addensa, poi mettete da parte.

4. Sbucciare le pere, tagliarle a metà e togliere il torsolo centrale.

5. Posizionatele in una teglia da forno e aggiungete sopra il gorgonzola a cubetti e le mandorle tagliate grossolanamente.

6. Fate cuocere circa 20 minuti a 180 gradi e prima di servire cospargete la riduzione al vino rosso ancora tiepida.

Leggi anche:

Categorie
Ricette

Frittelle di Finocchi e Parmigiano: la ricetta originale del Contadino

Frittelle di Finocchi e Parmigiano: la ricetta del Contadino

Ingredienti per 4 persone:

Procedimento per la ricetta delle frittelle con finocchi e parmigiano

  • Tagliate i finocchi a fette e cuoceteli in acqua bollente per una ventina di minuti. Poi scolateli e fateli a piccoli pezzi.
  • Metteteli in una terrina e aggiungete del sale, l’uovo e il Parmigiano Reggiano. Mescolate tutto bene.
  • Scaldate l’olio una casseruola capiente e friggete le vostre frittelle ai finocchi. Prima di servire aggiustate di sale.

Altre ricette:

Categorie
Ricette

Torta caprese con castagne e cacao: la ricetta veloce del Contadino

Torta con castagne e cacao: la ricetta facile e veloce del Contadino

L’autunno è una stagione fantastica proprio perché ci dona tantissimi frutti particolari come le castagne. Con le nostre castagne 100% italiane vi proponiamo un dolce, che noi dello staff amiamo follemente: ecco qui la ricetta della torta caprese con castagne e cacao.

Ingredienti della ricetta:

Procedimento della ricetta torta caprese con castagne e cacao

  • Incidete le castagne e cuocetele in acqua bollente per 20-25 minuti;
  • scolatele, tagliatele a metà ed estraete l’interno con l’aiuto di un cucchiaino. Mettete tutto in una terrina, insieme alle mandorle tritate.
  • Aggiungete il burro a temperatura ambiente e il miele. Mescolate bene, incorporate le uova e amalgamate il tutto. Alla fine aggiungete il cacao e un pizzico di sale.
  • Mettete il composto negli stampini e infornate a 180 gradi, forno statico per 25 minuti. Servite cospargendo di zucchero a velo e miele

Scopri anche altre ricette:

Categorie
Ricette

Le migliori ricette con i Pomodori San Marzano

Il Pomodoro San Marzano è uno dei prodotti tipicamente italiani che rientra nella nostra cultura e tradizione culinaria da secoli: è per questo che non possono assolutamente mancare delle ricette facili e veloci con i nostri rossissimi e succosissimi Pomodori San Marzano.

Il Pomodoro San Marzano è comunemente conosciuto come dell’Agro Sarnese-Nocerino DOP, perché originario di quella zona e presenta una forma allungata, un colore rosso tipico della varietà, una cuticola facilmente staccabile ed una ridotta quantità di semi. Il sapore è tipicamente agrodolce. La zona di produzione originaria del Pomodoro San Marzano dell’Agro Sarnese-Nocerino DOP si estende a molti comuni delle province di Napoli, Salerno ed Avellino. É però importante sapere che ormai questo pomodoro viene coltivato in quasi tutto il Sud Italia: infatti lo possiamo trovare in diverse regioni, come ad esempio in Sicilia e Puglia.

Ricetta delle bruschette al pomodoro San Marzano e Burrata

Ingredienti:

Procedimento:

Per prima cosa preparate la salsa di pomodoro San Marzano, lavate i pomodori, togliete la parte altra e incidete una croce nella parte finale.

Buttateli in acqua bollente per qualche minuto e nel frattempo lavate  la rucola, mettetela nel boccale del mini pimer insieme all’olio e a un paio di cucchiai di acqua di cottura dei pomodori. Frullate, salate, pepate e il pesto è pronto!

Togliete i pomodori dal fuoco e metteteli sotto l’acqua fredda. Tagliateli a cubetti e metteteli in padella con olio, sale e pepe e lasciateli cuocere qualche minuto.

Ora fate tostare leggermente il pane e poi componete le vostre bruschette aggiungendo sulle fette l’olio, la salsa, la burrata e il pesto di rucola. Spolverate con il pepe e servite.

 

Ricetta della passata di pomodori San Marzano

passata-di-pomodoro-ricetta-originale

La passata di pomodoro è una delle conserve fatte in casa della tradizione insieme a quella dei pomodori pelati. É una ricetta fatta specialmente nelle regioni del Sud, dove il suo largo uso quotidiano ne ha fatto la regina delle conserve, resa ancora più speciale dal suo inconfondibile sapore mediterraneo. Una ricetta che quindi non può mancare nel nostro ricettario 100% italiano!

Ingredienti per 750g di salsa:

Procedimento

      1. Lavare molto bene i pomodori ed eliminare i piccioli;
      2. Tagliare a metà ogni pomodoro, nel senso della lunghezza;
      3. Mettere i pomodori in una pentola capiente lasciarli appassire a fuoco basso, per circa 30 minuti girandoli di tanto in tanto;
      4. Quando i pomodori saranno ben appassiti, aggiungere il sale e mescolare;
      5. Passare pochi pomodori per volta con un passaverdure;
      6. Raccogliere la passata in una ciotola e la passata è pronta: si può scegliere se conservarla o utilizzarla subito!

Pomodori San Marzano secchi sott’olio: la ricetta originale

pomodori-secchi-sottolio

Ingredienti per 300g

Procedimento

      1. Lavare i pomodori tagliarli a metà nel senso della lunghezza.
      2. Sistemarli ordinatamente su una leccarda ricoperta da carta da forno e cospargerli con un po’ di sale, lo zucchero e un filo d’olio
      3. Lasciare nel forno statico a 120 gradi per 8-10 ore 3.
      4. Controllare di tanto in tanto e togliere dal forno quelli che si seccheranno prima degli altri
      5. Una volta secchi togliere dal forno la teglia e lasciarli raffreddare su una gratella
      6. Mentre i pomodori si raffreddano, procedere alla sanificazione dei barattoli e dei tappi, come indicato nelle linee guida del Ministero della Salute.

        pomodori-secchi-sottolio

      7. Lasciare asciugare i barattoli su un canovaccio pulito.
      8. Invasate i pomodori secchi sistemandoli a strati, aggiungendo un po’ d’olio extravergine di oliva e pressandoli un po’.
      9. Proseguire con gli strati e infine ricoprire completamente d’olio, avendo cura di lasciare 2 centimetri di spazio dal bordo del barattolo. In caso si siano formate bolle d’aria all’interno, muovete leggermente il vaso per farle uscire: l’olio deve distribuirsi in modo uniforme nel vaso. Sistemate il pressello in modo da tenere fermi i pomodori. Se utilizzate barattoli con tappo a vite, avvitate bene ma senza stringere troppo.
      10. A questo punto passare alla bollitura dei vasetti, ovvero la pastorizzazione, seguendo le indicazioni riportate nelle linee guida del Ministero della Salute . Se utilizzate barattoli con tappi a vite, una volta che i barattoli si saranno raffreddati verificate se il sottovuoto è avvenuto correttamente: potete premere al centro del tappo e, se non sentirete il classico “click-clack”, il sottovuoto sarà avvenuto. Se dopo la ribollitura doveste notare la formazione di piccole bollicine d’aria, quando il barattolo è ancora caldo battetelo delicatamente su un piano, in modo da far risalire in superficie le bollicine che poi scompariranno naturalmente. Se utilizzate i barattoli con chiusure a guarnizione in gomma, al momento di consumare i pomodori sott’olio potete fare la prova del sottovuoto tirando l’apposita linguetta: se tirandola produce un rumore secco vuol dire che il contenuto si è conservato con il sottovuoto corretto. Al contrario, se tirando la linguetta la guarnizione risulta “molle”, significa che non si è creato il sottovuoto correttamente ed è meglio non mangiarne il contenuto.

Leggi anche:

Sangria Bianca: la ricetta del Contadino-Online

ANGURIA: VALORI NUTRIZIONALI, PROPRIETÀ, DIETA E RICETTE

Categorie
Ricette

Sangria Bianca: la ricetta del Contadino-Online

Prepariamo insieme una rinfrescante Sangria Bianca a base di vino bianco e frutta fresca: un ottimo modo per accompagnare gli aperitivi estivi e le cene all’aria aperta. Noi del Contadino infatti lo consigliamo nel periodo delle vacanze e delle feste come Ferragosto. Questo cocktail è diffusissimo in Catalogna ma amato in ogni parte del mondo: è un tripudio di profumi e dolcezza che conquista tutti al primo sorso, ideale per vivacizzare una serata tra amici.

La nostra versione della sangria bianca utilizza tutti prodotti 100% italiani e abbiamo voluto sbizzarrirci con tutte le varietà di pesche e nettarine disponibili in questa stagione. Infatti nella video ricetta troverete tutte le varietà: pesche gialle, pesche bianche, nettarine gialle, nettarine bianche e le pesche piatte (Paraguay). Tutte le pesche che abbiamo utilizzato provengono dall’Emilia-Romagna, patria di questa famiglia. Vediamo quindi alcune curiosità sulle nostre pesche e come fare una sangria bianca, fresca, dissetante ma soprattutto che unisca gli animi durante aperitivi e feste tipicamente estive.

Quali pesche usare per la sangria bianca?

I nostri produttori e agricoltori emiliani-romagnoli sono stati selezionati da noi in base non solo alla qualità e freschezza del prodotto, ma soprattutto in base anche a come lavorano i prodotti e alle tradizioni che mantengono da anni. Infatti tutti questi prodotti sono 100% a lotta integrata e soprattutto di stagione!
L’Emilia-Romagna è una delle regioni più importanti nell’agricoltura in Italia: infatti qui ci sono grosse produzioni di pere (Abate, Kaiser, Williams ecc…), kiwi, fragole, susine.

Il nostro fidato agricoltore è l’azienda agricola Domenico Laghi: una realtà che va avanti da generazioni, fondata da Domenico Laghi e si trova a Forlì.
Questa realtà è presente dal 1982: Domenico Laghi fonda l’azienda ed inizia facendo commercializzazione di frutta e verdura locale e nel ’92 apre la partita IVA (prima non esisteva). Fino a d oggi si sono susseguite le generazioni: prima Monica Laghi, la figlia di Domenico, e da 10 anni ha preso in mano l’azienda Jenny, la figlia di Monica, una delle poche donne nella scena romagnola in questo settore. La Domenico Laghi fa import ed export ed è specializzata nei tipici prodotti di questa zona come: pesche, nettarine, fragole, albicocche e cachi.

Importante quindi dire che per questa fantastica e allegra ricetta della sangria bianca, potrete utilizzare qualsiasi varietà ti pesca o nettarina. L’importante è che vi assicuriate che siano di prima qualità e belle dolci, così da poter dare il giusto gusto al vostro cocktail!

INGREDIENTI della Sangria Bianca del Contadino-Online

  • 1,5 litri di vino bianco
  • 5 pesche
  • 250 g mirtilli
  • 1 limone
  • 10 chiodi di garofano
  • la punta di un cucchiaio di cannella
  • 80 ml di gassosa
  • 30 ml marsala
  • 50 g zucchero di canna

PROCEDIMENTO della Sangria con vino bianco

  1. Mettete in una terrina capiente il marsala e miscelatelo con lo zucchero. Aggiungere il vino e mescolare ancora.
  2. Aggiungete i chiodi di garofano e la cannella. Tagliate le pesche a cubetti e incorporatele al composto, infine mettete anche i mirtilli e la gassosa.
  3. Concludete la ricetta aggiungendo del succo di limone. Lasciate riposare qualche ora in frigorifero e servite la sangria bianca bella fredda.

Leggi anche:

Categorie
Ricette

Insalata di riso, salmone e zucchine: ricetta deliziosa con zucchine

Le zucchine sono uno degli ortaggi più amati da tutti: dai più piccoli ai più grandi. In realtà le zucchine appartengono alla famiglia delle Cucurbitaceae, i cui frutti vengono utilizzati da “immaturi”. Le zucchine vennero importate in Europa nel 1500, dopo la scoperta dell’America. Da lì sono nate tante varietà come le simpaticissime zucchine trombetta, le zucchine tonde, bianche e gialle.

Le nostre zucchine provengono un po’ da tutta Italia, infatti le regioni dove viene maggiormente coltivata questa dolcissima verdura sono la Puglia, la Sicilia e la zona dell’Agropontino, che per noi rimane la migliore. Ricordiamo però che tendenzialmente le zucchine vengono prodotte in quasi tutto il centro-sud Italia.

Vediamo insieme una deliziosa ricetta estiva adatta per un pic-nic in spiaggia, come schiscetta da lavoro oppure per un pranzo estivo insieme a tanti amici: insalata di riso con salmone e zucchine.

Ingredienti ricetta

(per 4 persone)

Procedura per insalata di riso con zucchine e salmone

  1. Per prima cosa fate bollire il riso in acqua salata per circa 15 minuti, assaggiatelo e tenetelo piuttosto al dente perchè poi lo dovrete far raffreddare naturalmente con solo un filo di olio extravergine di oliva.
  2. Mentre il riso si raffredda scaldate dell’olio in una padella e fate saltare le zucchine tagliate a cubetti. Aggiungete sale e pepe, poi verso fine cottura incorporate anche il prezzemolo tritato.
  3. In un’altra padella aggiungete olio olio extravergine e il rosmarino, quando è bella calda scottate il salmone un paio di minuti per lato e aggiunstate di sale.
  4. Una volta cotto, togliete la pelle e tagliatelo a cubetti.
  5. Ora potete assemblare la vostra insalata di riso, incorporando le zucchine e il salmone al riso bollito e finendo il tutto con un filo di olio extravergine e la scorza di 1 limone.

Buon appetito!

 

Leggi anche

Categorie
Ricette

Asparagi: ricette, come si cucinano, come condirli e conservarli

Gli asparagi sono ortaggi primaverili teneri e succulenti, estremamente ricchi di proprietà benefiche. L’Italia è uno dei maggiori produttori a livello europeo, in particolare in Puglia c’è una produzione importante. Scegliere di consumare asparagi significa dare la propria preferenza ad alimenti locali e di stagione, oltre che ricchi di proprietà benefiche utili a proteggere il nostro organismo dalle malattie, ed è quello che noi del Contadino cerchiamo sempre di insegnarvi.

In Italia ci sono diverse varietà di asparagi: bianchi, rosa, selvatici, fino ad arrivare ai classici asparagi verdi. Vediamo insieme come cucinare, condire e conservare questi fantastici ortaggi, ma soprattutto quali sono le migliori ricette da fare per riuscire a consumarlo anche se si è sempre in giro, al lavoro o di corsa.

Asparagi: come pulirli e cucinarli

Gli asparagi sono uno degli ortaggi più semplici da pulire e cucinare. Vediamo insieme come fare.

  1. Togliere gli elastici ed eliminare eventuali fusti marci o punte rovinate
  2. Metteteli sotto l’acqua e sciacquateli
  3. Adagiateli su un panno e asciugateli bene con carta da cucina
  4. Eliminate la parte finale bianca più dura, pareggiandoli in modo da favorire poi una cottura omogenea (se non sapete quanto gamo eliminare potete piegare l’asparago che si spezzarà nel punto di giuntura tra la parte coriacea e quella più tenera)

I vostri asparagi ora sono puliti e pronti per essere cucinati: come li cuciniamo?

Gli asparagi possono essere cucinati in tanti modi diversi, preparando ottime ricette per aprire i tuo menù con tanti antipasti oppure deliziare i tuoi ospiti con raffinati primi o secondi leggeri.

  • li puoi cucinare al Vapore ed utilizzarli per farci delle creme delicate e raffinate per qualche antipasto o accompagnamento ad un secondo di pesce;
  • Lessa gli asparagi per farci moltissime preparazioni con primi, secondi ed antipasti: questo è il metodo più utilizzato da tutti perché mantiene l’asparago in tatto e puoi servirlo così com’è con un uovo all’occhio di bue oppure utilizzarlo per diverse preparazioni, facendolo al forno, tagliato a rondelle, in un risotto e molto altro. Dopo averli lessati, puoi anche ripassarli in padella ed ottenere un piatto davvero veloce e gustoso come asparagi e mandorle

Come conservare gli asparagi

gli asparagi durano all’incirca 7-10 giorni dal momento del raccolto, quindi vediamo insieme come conservare gli asparagi in frigorigero:

  1. Bagnate con acqua fredda una salvietta di carta e avvolgetela intorno al fondo dei gambi degli asparagi;
  2. Poneteli in un sacchetto di plastica o un sacchetto per gli alimenti “sottovuoto” e da questo momento potete conservarli in frigorifero
  3. Consumateli entro 4-5 giorni, altrimenti potrebbe esserci il rischio che non saranno più buoni: dipende dalla freschezza del prodotto che avete.

Ricette con gli asparagi

Dopo aver parlato finora di asparagi, come cucinarli e come conservarli è ora di parlare di alcune delle ricette migliori da fare con questo fantastico ortaggio. Vediamo insieme quindi come fare il classico risotto con gli asparagi, gli asparagi alla parmigiana e una variante della torta salata con gli asparagi: il rotolo di pasta sfoglia, asparagi e prosciutto

Risotto agli Asparagi

risotto-asparagi

Quella del risotto agli asparagi è una classica ricetta che preannuncia l’arrivo della primavera. Pochi e facili passaggi, da seguire con attenzione, renderanno squisito un piatto vegetariano semplice ma raffinato, che esalta il gusto delizioso di un ortaggio tanto amato e versatile.

Ingredienti:

Preparazione:

  • Per realizzare il risotto agli asparagi iniziate a cuocere gli asparagi a vapore (o facendoli bollire in acqua), con un pizzico di sale, per una decina-quindicina di minuti: devono risultare piuttosto croccanti. Tagliate le punte e mettetele da parte. Il resto degli asparagi tagliateli a rondelle.
  • In una casseruola o una padella fate fondere il burro con 2 cucchiai di olio e lasciate dorare la cipolla tritata. Unite il riso, fatelo tostare brevemente, quindi aggiungete gli asparagi a rondelle.
  • Mescolate con un cucchiaio di legno quindi bagnate con un paio di mestoli di brodo se lo avete, altrimenti dell’acqua ben calda. Portate a cottura il risotto cuocendolo come di consueto, aggiungendo un mestolo di brodo mano a mano che il precedente è stato assorbito.
  • Al termine della cottura regolate di sale, unite le punte di asparagi e mantecate con il burro rimasto e il formaggio grattugiato
  • Mescolate con molta delicatezza e fate riposare coperto per un paio di minuti: e voilà potete servire a tavola

Asparagi alla parmigiana

parmigiana di asparagiGli asparagi alla parmigiana sono un invitante e gustoso piatto che può essere consumato sia come contorno che come secondo. La sua preparazione è davvero semplice e il gusto degli asparagi vi conquisterà insieme all’inconfondibile gusto del formaggio fuso.

Ingredienti

Preparazione

Lessate gli asparagi come abbiamo visto precedentemente ed una volta pronti trasferiteli su un canovaccio asciutto e pulito e fateli raffreddare.

Versate due cucchiai di olio in una pirofila e fate attenzione che tutti i bordi siano ben oliati. Mettete all’interno gli asparagi e salateli. Aggiungete una abbondante spolverata di parmigiano, qualche fiocchetto di burro sulla superficie e terminate con il pangrattato.

Se lo gradite, potete aggiungere anche delle fette di prosciutto prima di mettere formaggio e pangrattato.

Infornate con il forno preriscaldato a 180°C per 15 minuti, fino a quando vedrete che sulla superficie si forma una invitante crosticina dorata. Spegnete il forno e servite subito in tavola.

Torta salata con asparagi: rotolo di pasta sfoglia con prosciutto e asparagi verdi

La torta salata ha sempre un suo perché: sarà che è morbida e ripiena, sarà che la potete fare in mille modi oppure perché te la puoi portare via a lavoro, in viaggio, a scuola e ovunque tu sia, ti dà una soddisfazione immensa.

Vediamo quindi una rivisita della classica torta salata, fatta a rotolo, quindi non più piatta e circolare, ma come se fosse un grosso panzerotto fatto a fette, ripieno dei nostri amatissimi asparagi verdi pugliesi.

INGREDIENTI

Preparazione

Per prima cosa mettete a bollire una pentola di acqua per lessare gli asparagi come abbiamo visto prima: lasciateli nell’acqua che bolle per 15 minuti circa.

Stendete la sfoglia e appoggiatevi sopra le fette di prosciutto nella parte alta, poi adagiatevi sopra gli asparagi e aggiustate con sale e pepe.

Aggiungete anche la crescenza tagliata a cubetti e arrotolate la sfoglia lasciandone circa 10 centimetri  per fare le treccine decorative (facoltativo).

Incidete nella parte di foglia non arrotolata delle strisce spesse circa 1 centimetro (il numero finale delle strisce deve essere un multiplo di 3 per eseguire le trecce).

Poi iniziate a comporre le vostre trecce e rigiratele sulla superfice superiore del rotolo.

Spennellate con il tuorlo d’uovo e infornate a 180 gradi per circa 25/30 minuti.

Leggi anche:

Categorie
Ricette

San Valentino 2021: 6 ricette facili e veloci per un menù completo

San Valentino 2021: 6 ricette facili e veloci per un menù completo

La giornata di San Valentino si sta avvicinando e, se per qualcuno non significa nulla (vedi single invidiosi), per le coppie di innamorati è uno dei momenti più belli dell’anno. Per loro questa festività è motivo di festeggiamenti e, oltre a scambiarsi piccoli regali, si può sfruttare per farsi una bella mangiata. Quest’anno, tra l’altro, San Valentino cade nello stesso giorno di Carnevale, altro periodo di festeggiamenti, pranzi e cene, per il quale vi abbiamo consigliato alcune ricette facili ma che garantiscono ottimi risultati. Tenendo in considerazione il momento storico, quest’anno sembra opportuno organizzare il pranzo o la cena con il/la vostro/a partner a casa, e non andare a mangiare a ristorante. Di seguito perciò vi suggeriamo 6 ricette facili e veloci adatte a San Valentino dolci e salate per un menù completo che vi permetterà di conquistare o quantomeno di impressionare il/la vostro/a partner in occasione di San Valentino 2021.

Antipasti veloci di San Valentino

Quale miglior modo per iniziare il pasto con il vostro amato/a che con un delizioso e sfizioso aperitivo? A seconda della differente volontà di consumare una cena a base di carne o a base di pesce, cambierà radicalmente la natura del vostro aperitivo. Se intendete seguire la strada della carne, l’ideale potrebbero essere delle bruschette al forno con formaggi e salumi di vario genere. Qualora vogliate dimostrarvi un po’ più raffinati, invece, potreste preparare una tartare di carne.

Se avete preferito l’opzione pesce innanzitutto dovete mettere in conto di avere un budget più elevato (si sa, il pesce costa di più) e potreste proporre un antipasto a base di ostriche o di cruditè di tonno/salmone/gambero… In ogni caso, qualunque sia la vostra scelta, potete trovare nel nostro sito un’ampia selezione di tutti gli alimenti sopracitati.

Tortino di verdure con crema di parmigiano

tortino-zucchine-crema-parmigianoUna proposta vegetariana per il tuo antipasto di San Valentino 2021 può essere quella di un tortino di verdure con crema di parmigiano. Si tratta di una ricetta molto semplice che può soddisfare un po’ tutti i palati.

Ingredienti:

  1. Per il tortino:
  1. Per la crema di formaggio:
  • 250 ml di latte
  • 50 grammi di parmigiano reggiano
  • 1 cucchiaio di farina 00
  • 1 noce di burro
  • Sale

Preparazione:

Iniziate lavando e grattugiando le zucchine, in seguito mettetele a cuocere con due cucchiai di olio aromatizzato all’aglio. Quando le zucchine saranno cotte trasferitele in una ciotola insieme alla ricotta, al parmigiano grattugiato, alla farina, ad un pizzico di sale e mescolate il tutto in modo da ottenere un composto omogeneo. In seguito imburrate 4 stampini da muffin e versate al loro interno l’impasto per gli sformatini di zucchine. Mettete gli stampini in forno ventilato e fateli cuocere a 180 gradi per 50 minuti. Nel mentre potete preparare la salsa al formaggio: mettete in un pentolino la farina e il burro e fateli tostare fino a che diventeranno dorati. Aggiungete il sale e il latte a temperatura ambiente versandolo a filo e continuando a mescolarlo. Fate cuocere per 5 minuti fino a che non si addenserà quindi spegnete il fuoco e aggiungete il parmigiano grattugiato mescolando velocemente in modo che non si formino grumi.

Primi piatti

Dopo l’antipasto è tempo di primi piatti e una delle ricette più simpatiche a tema San Valentino è sicuramente il risotto alle fragole.

Risotto alle fragole di Sicilia

risotto-alle-fragole-ricettaNonostante non sia un primo piatto tipico della nostra tradizione culinaria, è diventato molto popolare sia tra i ristoratori che tra le famiglie. È un piatto colorato, dinamico e soprattutto inaspettato: grazie a questo potrete stupire il/la vostro/a partner visto che è diverso dalle tradizionali combinazioni di ingredienti nel riso.

Ingredienti:

Preparazione:

Cominciate facendo sciogliere metà burro e aggiungendovi la cipolla tritata. Nel frattempo mondate le fragole e tagliatele a cubetti. Quando la cipolla è trasparente aggiungete il riso, mescolate con vino e aceto di lamponi e fate evaporare. Bagnate il riso con il brodo e portate a cottura (circa 14-15 minuti). Mettete da parte alcune fragole intere e schiacciate le altre. Unite le fragole schiacciate al risotto a metà cottura. Quando sarà pronto unite il burro restante insieme al parmigiano e al pecorino grattugiati. Mantecate e fate riposare per un paio di minuti.

Secondi piatti di carne e pesce per San Valentino

Dopo una bella porzione di riso alle fragole, a seconda della vostra scelta iniziale di perseguire un pasto a base di carne o di pesce, potete scegliere il relativo secondo piatto. Noi, per non sapere né leggere né scrivere, vi proponiamo una ricetta per entrambe le tipologie.

Gamberoni al curry

Gamberoni-curry-ricettaQuesta ricetta arriva direttamente dalla tradizione indiana e tutti ne conoscono la particolarità: il mix di crostacei e spezie è particolarmente afrodisiaco… Adattissimo al nostro menù di San Valentino.

Ingredienti:

Preparazione:

Innanzitutto sgusciate i gamberi, sciacquateli e metteteli a scolare in un colapasta.
Tritate finemente lo scalogno e l’aglio e fate soffriggere il tutto in una padella insieme a un po’ d’olio: quando il trito sarà appassito, aggiungete i pomodorini e fateli cuocere per 4-5 minuti circa. A fine cottura, unite anche il curry e mescolate bene.
Aggiungete infine i gamberi, mescolate per amalgamarli al condimento e fateli andare per 2 o 3 minuti. Decorateli con una bella spolverata di prezzemolo fresco tritato e serviteli caldi!

Tomahawk di suino con cime di rapa piccanti

bistecca-cime-di-rapa-ricetteSe avete scelto la strada del menù di carne, questa ricetta fa al caso vostro. Si tratta di una bistecca di maiale condita con cime di rapa piccanti (anche queste afrodisiache).

Ingredienti:

Preparazione:

Pulite le foglie delle rape e lessatele in acqua bollente e salata per circa 20 minuti. Una volta lesse, scolatele e tritatele con la mezzaluna. Subito dopo, in una casseruola, versate l’olio e fatevi scaldare lo spicchio d’aglio in camicia, senza farlo bruciare. A questo punto aggiungete le bistecchine e fatele rosolare da ambedue i lati. Quando le bistecchine saranno ben rosolate, unite le rape precedentemente preparate. Lasciate insaporire il tutto per circa cinque minuti, quindi servite immediatamente con una spolverata di pepe.

Dolci per San Valentino

Siamo arrivati alla fine del nostro gustoso menù di San Valentino e per concluderlo al meglio dobbiamo preparare un dolce altrettanto gustoso. Si può scegliere tra una grande varietà di dessert adatti ad un pasto con il/la proprio/a fidanzato/a, ma oggi vi vogliamo consigliare una ricetta classica e che vada a riprendere il nostro primo piatto.

Tiramisù alle fragole

tiramisù-fragole-siciliaDolce ma non troppo, questo dessert è abbastanza leggero e quindi ideale da servire anche dopo una cena o un pranzo molto ricco (come nel nostro caso). Si tratta di una ricetta molto semplice e che non richiede una grande quantità di tempo.

Ingredienti:

  • 300 grammi di Savoiardi
  • 250 grammi di Mascarpone
  • 3 Uova
  • 150 grammi di Zucchero
  • 500 grammi di fragole
  • 100 ml di Acqua

Preparazione:

Lavate e affettate le fragole, mettetene poco meno di metà in un frullatore con acqua e 50 g di zucchero e frullate fino ad ottenere la consistenza di un succo di frutta. Prendete due ciotole: in una mettete i tuorli delle uova e nell’altra gli albumi. A questo punto montate a neve gli albumi fino a che non avranno raggiunto una consistenza soffice e spumosa. Nell’altra ciotola sbattete i tuorli assieme allo zucchero rimasto; a questo composto aggiungete il mascarpone e sbattetelo finchè non ci saranno più grumi. Fatto questo, inserite gli albumi montati a neve in questo composto. Ora bagnate i savoiardi nel succo che avete precedentemente preparato e disponeteli a strati in un pirofila. Dev’esserci uno strato di savoiardi, uno di composto di albumi e tuorli e così via. Infine, ricoprite l’ultimo strato con le fragole rimaste, fate riposare il dessert per un paio d’ore in frigorifero e poi potrete servirlo in tavola.

Siamo arrivati alla termine di questo sfizioso menù, alla fine del quale avrete sicuramente la pancia piena e sarete soddisfatti del pasto con il/la vostro/a partner. Siamo sicuri che se seguirete le nostre ricette dolci e salate per San Valentino riuscirete a colpirlo/a e a sorprenderlo/a. Perciò tanti auguri di buon San Valentino a tutti gli innamorati e… Buon appetito!

Altre ricette:

Vuoi scoprire altre ricette? Leggi qui:

• Le migliori ricette, dolci e salate, per Carnevale 2021: idee per grandi e bambini

Il Contadino in cucina: le migliori 5 ricette con le Pere Opera